Pillole del Pilates #1: Invertire la CHIUSURA

Invertire la chiusura

Con il protrarsi del lockdown, il lavoro e lo studio da casa continuano a far parte della nostra routine quotidiana:

si aumentano le ore trascorse in posizione seduta, anche sul divano o su sedie non adatte a sorreggere e ospitare correttamente le  curve fisiologiche della nostra povera schiena

Lo smart working, lo studio e la vita sedentaria portano conseguenze negative sulla nostra postura e sulle funzioni fisiologiche che stanno alla base del nostro metabolismo

Difatti rendiamo più difficoltoso lo scambio di nutrienti, il ‘flusso’ viene bloccato e interrotto.

Tutto ciò comporta ovviamente a dolori muscolo-scheletrici e processi infiammatori cronici, che sono alla base di moltissime patologie moderne.

“Per evitare questi problemi il consiglio è semplice: fare ginnastica controllata e costante”

A dirlo all’Adnkronos Salute è Massimo Alfieri, laureato in psicologia clinica e in scienze motorie, massofisioterapista e preparatore fisico internazionale, docente di Fiosioterapia all’Universià di Ostrava.

“Il nostro organismo – spiega Alfieri – è complesso e integrato.
Se ho costantemente pensieri negativi, la psiconeuroendocrinoimmunologia ci dice che questi avranno ripercussioni sia a livello metabolico ed endocrino, che immunitario. Insomma, tra le altre cose ci rendono più vulnerabili all’attacco dei patogeni, coronavirus incluso. Ecco perché fare attività fisica è fondamentale per il benessere fisico e psicologico

Terminata questa doverosissima premessa, passiamo al primo appuntamento con le PILLOLE DEL PILATES

Oggi vediamo come aiutare collo, spalle e braccia ad alleggerirsi delle tensioni accumulate durante le ore di lavoro passate sedute

Bastano pochi minuti al giorno per aiutarci a migliorare questi atteggiamenti che giorno dopo giorno entrano sempre più a far parte della nostra ‘normalità’, e sappiamo che modificare le abitudini non è semplice:

è necessario iniziare a piccoli passi e procedere con costanza quotidianamente anche se ci sentiamo stanchi o demoralizzati.

Prendi una pausa ogni 30 minuti di attività, sciogli spalle e collo e soprattutto cambia posizione e fai due passi

Vedrai che giorno dopo giorno sentirai il bisogno di muoverti ripescando questi esercizi che vanno comunque svolti con attenzione e amore

Come un mantra ripetiti di abbassare le spalle, portare in dentro e verso l’alto dolcemente il mento, respirare insieme ad altri accorgimenti che abbiamo sempre durante le nostre lezioni

Prima di ogni cosa ricordati che il corpo e la mente sono strettamente correlati e la tensione e ansia che porti all’interno sono da trattare con altrettanta cura: prenditi cura di te cominciando da questi semplici passi che ti aiuteranno a svoltare verso una via più luminosa e ampia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.